Corriere Valsesiano > Attualità > Varallo: cena della solidarietà all’Istituto Comprensivo
Attualità Varallo -

Varallo: cena della solidarietà all’Istituto Comprensivo

Partecipazione altissima, oltre 330 persone

Alla ormai tradizionale Cena di Solidarietà annuale, organizzata dall’Istituto Comprensivo Tanzio da Varallo venerdì 17 maggio nei locali della ex mensa delle Medie messi a disposizione dal Comune, di emozioni ce ne sono state, e molte: la gioia di ritrovarsi e trascorrere alcune ore in compagnia, il piacere della buona cucina e… l’agitazione e la sorpresa per l’improvviso guasto tecnico che ha fatto mancare la luce per la parte finale della serata!
Emozioni intense che hanno permesso di superare anche le difficoltà perché si è lavorato insieme, sapendo che lo si faceva con l’intento di contribuire alla realizzazione di progetti rivolti ai nostri alunni con patologie serie o genetiche.

Alla Cena di Solidarietà, cui hanno partecipato oltre 330 persone, si è potuta apprezzare l’ottima polenta e tapelucco preparata dagli infaticabili e sempre disponibili Dughi, seguita da toma, macedonia e numerosi dolci offerti dalle pasticcerie locali o preparati da mamme e nonne.
E’ stata un’occasione per parlare di inclusione e di desideri da realizzare contribuendo ad aiutare alcune associazioni locali che si occupano di portare avanti la ricerca per la cura di malattie che purtroppo affliggono alcuni nostri alunni: la Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus, la Ugi Novara che opera per aiutare le famiglie di bambini oncologici, il Circuito Viola Onlus che contribuisce alla ricerca per la cura di una rara patologia e Fiori Blu Onlus che aiuta i bambini ipovedenti. Una parte dei fondi raccolti sarà destinata allo Sportello di Ascolto Psicologico per gli alunni della Scuola Secondaria di 1° grado, per lo Sportello di Ascolto per i genitori dell’Istituto e per l’acquisto di strumenti per la Media musicale.
Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito a rendere speciale questa serata: la responsabile della Commissione Scuola/famiglia Liviana Righes, molti degli insegnanti dell’Istituto Comprensivo, il Comitato Carnevale Dughi, le mamme della Commissione attive e propositive e alcuni volontari, primo fra tutti l’ex collaboratore Franco, vicino alla scuola in svariate occasioni. Tutti loro hanno lavorato e curato insieme la serata con passione e competenza, donando un po’ del loro tempo libero per una giusta causa.
Un grazie va anche alla Dirigente prof. Raffaella Paganotti, alle famiglie intervenute, ai commercianti della città, al Comune di Varallo, alla Pro Loco e a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento.
Quando Scuola e territorio si impegnano insieme per un progetto comune importante, non può che accendersi la «luce della solidarietà»… nonostante il buio delle lampade!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Giunta alla 28esima edizione, la Giornata dell’Arte sui Monti della...