Corriere Valsesiano > Attualità > Serravalle: partiti i lavori per l’apertura dell’Ambulatorio Amico
Attualità Serravalle -

Serravalle: partiti i lavori per l’apertura dell’Ambulatorio Amico

Fornirà prestazioni ambulatoriali di base

A Serravalle, in Via Carlotto Cena n. 28, nell’edificio di proprietà Comunale che ospita il Centro Anziani Serravallesi, la sede di alcune Associazioni ed il centro operativo e organizzativo della PABV, sono partiti i lavori per la ristrutturazione dei locali siti al primo piano dello stabile, finalizzati ad aprire entro aprile: “Ambulatorio Amico”, cui sarà possibile accedere gratuitamente per prestazioni ambulatoriali di base.

Un bando di finanziamento regionale per progetti legati alla sfera sociale, ha fatto nascere il progetto denominato Ambulatorio Amico, scaturito da un’idea dell’Assessore alle Politiche per la Terza Età – Volontariato – Rapporti con il Servizio Sanitario del Comune di Serravalle Sesia, Marilena Carmagnola Vietti, da sempre attenta alle tematiche legate alla salute e del Consiglio Direttivo della PABV, presieduta da Luca Milanini.

Il progetto è stato premiato con l’erogazione di un finanziamento a fondo perduto, finalizzato alla creazione di uno spazio ad uso ambulatorio, all’interno del quale infermieri volontari erogheranno un servizio gratuito alla popolazione.

Tutti i cittadini avranno la possibilità di accedervi per il controllo della glicemia, della pressione arteriosa o per semplici medicazioni ambulatoriali o iniezioni.

Il servizio, gestito da personale infermieristico iscritto alla Pubblica Assistenza Bassa Valsesia, nasce per rispondere ad un bisogno espresso dal territorio, fornendo un servizio qualificato in loco alle persone anziane, o che hanno difficoltà a recarsi per prestazioni ambulatoriali negli ambulatori dell’ASL o in ospedale. L’altro aspetto positivo del progetto deriva dall’alleggerimento del sistema sanitario pubblico, spesso oberato di richieste.

La Pubblica Assistenza Bassa Valsesia lancia un appello a tutte le persone che, in possesso di un titolo abilitante alla professione infermieristica, volessero rendersi utili all’iniziativa donando parte del loro tempo a questa attività di volontariato. Per informazioni sarà possibile contattare il Presidente Luca Milanini al numero 346-06.57.475.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
La Società Valsesiana di Cultura per la primavera, dal 26...