Corriere Valsesiano > Attualità > Sabato 11 maggio: una giornata per genitori e bambini a Casa Zegna
Attualità Valsessera -

Sabato 11 maggio: una giornata per genitori e bambini a Casa Zegna

L'iniziativa fa parte del progetto Community School

Vi è mai capitato, da bambini, di sentirvi dire: «Lascia stare, tanto da solo non sei capace»? E vi è successo di dirlo voi stessi, una volta diventati adulti, a qualche bambino? C’è una domenica da trascorrere a Casa Zegna a Trivero per tenere bene a mente che non c’è nulla di più sbagliato. È dedicata a genitori e bambini tra i 6 e gli 11 anni e l’iniziativa fa parte del progetto Community School, selezionato da Con i bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile, di cui la Cooperativa Sociale Tantintenti è capofila.

Anche Fondazione Zegna, rinomata casa di moda di lusso italiano e partner di progetto, nelle sue attività sociali, ha voluto infatti essere in prima linea, data la sua spiccata sensibilità verso modi di insegnare (e di imparare) non convenzionali. Le attività sabato 11 maggio si svolgeranno a partire dalle 15.30 in due segmenti. Quello riservato ai genitori sarà guidato da Danilo Casertano, scrittore e formatore che lavora attorno al valore dell’educazione all’aperto e di un modello educativo aperto e focalizzato sulle persone e i loro bisogni. Coltivare le intelligenze e i talenti dei bambini con attività nella natura sarà proprio il tema dell’incontro.

«La scuola è un luogo che troppo spesso non riesce a far scoprire talenti agli alunni» sottolinea Casertano, «soprattutto quelli che per diverse ragioni non hanno occasioni di fare attività fuori dalle mura scolastiche. La pedagogia dei talenti quindi mira a far conoscere e a nutrire tutti i talenti dei bambini e ragazzi. Riassumendo, potremmo dire che i passi sono tre: scoprire, coltivare, donare»

Alla stessa ora per la fascia di età tra i 6 e gli 11 anni è in programma il laboratorio “Habitus abito abitare… a misura di bambino”, curato da un altro partner di Community School, il consorzio Il Filo da Tessere. A ispirare i lavori sarà Michelangelo Pistoletto, artista contemporaneo tra i più famosi del mondo, originario del Biellese e a cui, in queste settimane, è dedicata una mostra che ha anche Casa Zegna tra le sue sedi. L’argomento della mostra è perfettamente in tema con la giornata: si chiama “Padre e figlio” perché esplora la storia e la poetica di Michelangelo Pistoletto in relazione con quella del padre Ettore, a sua volta artista.

Il laboratorio partirà da “Segno arte”, una delle figure che ricorrono nelle opere dell’artista biellese: si tratta di due triangoli che si intersecano in modo da formare una “clessidra” che inscrive idealmente un corpo umano a braccia alzate e gambe divaricate. Sarà il “segno arte” la base per i bambini che dovranno pensare, progettare e realizzare dei “carta moduli”, modelli di tane abitabili su misura. E se il saper fare da soli è uno dei principi ispiratori, l’altro è quello della reversibilità, ovvero l’utilizzo di materiali che possano essere non solo riciclati, ma tornare alla forma originaria per un utilizzo futuro e magari diverso.

Anche la Fondazione Pistoletto è tra i partner di Community School e, all’ombra della mostra (voluta e organizzata anche da un ulteriore “amico” del progetto per i bambini, la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella), il calendario prevede altri tre incontri-laboratori fino a ottobre. Per tutte le date, compresa ovviamente quella più vicina di sabato 11 maggio, è consigliato prenotarsi, dato che i posti sono limitati, scrivendo a info@fondazionezegna.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
L’Agenzia Turistica Locale della Provincia di Novara, presieduta da Maria...