Corriere Valsesiano > Attualità > Priori dei Metallurgi di Valsesia e Cusio a sostegno della Scuola
Attualità Bassa Valle -

Priori dei Metallurgi di Valsesia e Cusio a sostegno della Scuola

L’associazione sosterrà economicamente la realizzazione di un nuovo laboratorio all’IPSIA di Borgosesia

Venerdì 23 marzo a Grignasco si è svolto il tradizionale incontro dei Priori dei Metallurgi della Valsesia e del Cusio.
Questa associazione, fondata nel lontano 1922, conta tra i suoi membri oltre 300 aziende del settore metalmeccanico del territorio. Lo scopo dell’organizzazione è quello di promuovere le attività di questo importante comparto industriale. Per questa ragione, ogni anno, viene designato un Priore con il compito di presiedere l’associazione. Questa carica, nell’anno in corso, è toccata a Pietro Prosino, imprenditore borgosesiano che ricopre il ruolo di Amministratore Delegato dell’omonima azienda con sede a Grignasco.
Tradizionalmente i vari priori, che nel passato si sono succeduti alla guida, si ritrovano per discutere insieme le linee operative dell’associazione e, quest’anno, è stata loro offerta l’opportunità di visitare lo stabilimento della Prosino srl, società che, dal 1946, è giunta a produrre ogni anno 10 milioni di anelli in acciaio destinati al settore delle macchine tessili e dell’industria del cuscinetto di precisione.
E’ stata l’occasione in cui il neo priore Prosino ha voluto assumersi un preciso impegno a sostegno delle scuole superiori ad indirizzo tecnico-professionale locali come l’ITIS e l’IPSIA di Borgosesia. Queste scuole rappresentano per tutte le aziende manifatturiere del territorio un importante bacino volto a fornire giovani tecnici da introdurre nei diversi ruoli aziendali, dalla produzione al controllo di qualità, dagli uffici tecnici alla ricerca e sviluppo. Prosino si è impegnato personalmente e a nome dell’associazione a sostenere economicamente la realizzazione di un nuovo laboratorio reparto di saldatura che l’IPSIA di Borgosesia si prefigge al più presto di realizzare per completare e potenziare l’offerta formativa ai suoi studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
In Biblioteca a Varallo la Pasqua arriva in anticipo con...