Corriere Valsesiano > Attualità > Perchè è importante sterilizzare
Attualità Borgosesia -

Perchè è importante sterilizzare

La storia di un bel micione: Golia

Golia è un bel micione, abbandonato a se stesso dalla sua vecchia famiglia. Lui, così buono e affettuoso, si è trovato per strada, come capita a tanti gatti che le persone non vogliono più. Non sappiamo di preciso perchè la sua famiglia lo abbia lasciato a cavarsela da solo. Forse si è trasferita altrove e per il dolce gattone non c’era più posto. Una storia che si ripete da sempre; i gatti infatti sono spessissimo lasciati nelle abitazioni da cui si va via, senza curarsi di cosa accadrà loro.
Ma ancora più grave è che Golia (nome che gli abbiamo dato noi, visto che è un gigante) non era sterilizzato. Cosi ha vagato, collaborando a mettere al mondo piccoli randagi col destino segnato, e si è azzuffato con altri maschi, o forse è stato azzannato da un cane, o chissà cos’altro, fino a ferirsi gravemente.
Poichè nessuno gli ha prestato attenzione, non ha ricevuto cure e l’infezione si è propagata creando una grossa ferita, una spaccatura che girava intorno al suo collo, fin sotto alla gola, infetta e purulenta, dove le mosche andavano a nozze. Così conciato, con la febbre alta e notevolmente dimagrito, lo abbiamo soccorso a Gattinara, una notte, nei pressi di una piccola comunità di gatti, dove alcune signore buone lasciano del cibo.
Si è lasciato mettere nel trasportino senza protestare, stremato. La sua forza e la sua capacità di ripresa hanno stupito noi tutti e anche il nostro veterinario. Grazie a cure assidue, somministrate più volte al giorno, le ferite stanno piano piano migliorando. Golia mangia come un lupo, ora che il dolore è diminuito e l’infezione si è fermata. Ci piacerebbe trovare per lui una bella famiglia, che lo tenga in casa, finalmente al sicuro. E’ davvero amabile e adora stare sui cuscini e davanti alla finestra a prendere il sole. Pensiamo che della vita di strada ne abbia avuto abbastanza. Chi volesse aiutare Golia per le sue cure, per il cibo morbido di cui ha ancora bisogno, o, meglio ancora, adottandolo, può telefonare al 335 5325836.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Nella riunione del 20 giugno il Comitato Piccola Industria di...