Corriere Valsesiano > Attualità > Ghemme: commemorati i Dieci Martiri
Attualità Bassa Valle -

Ghemme: commemorati i Dieci Martiri

Presenti anche alcuni parenti delle giovani vittime trucidate dai nazisti

Si è conclusa con la S. Messa di suffragio officiata dal parroco don Piero Villa la cerimonia nel 74° anniversario dell’eccidio dei Dieci Martiri. Presenti erano fra gli altri il vice sindaco Piero Rossi, Franca Marelli dell’Associazione Combattenti e Reduci, il gruppo di minoranza «Insieme per Ghemme», e alcuni parenti delle giovani vittime trucidate dai nazisti il 6 marzo del 1945 a Ghemme. Il giorno precedente la commemorazione si era tenuta al cimitero di Bellinzago, mentre mercoledì 6 marzo ha avuto luogo dapprima al monumento di via Pontida e poi nel cortile del municipio, alla presenza dei due sindaci Davide Temporelli e Giovanni Delconti, dei parenti delle vittime, e dei ragazzi delle scuole protagoisti di letture e canti. A testimonianza di quel tragico episodio sono intervenuti anche Costanza Arbeja (la partigiana Nina) e Alessandro Maiocchi Massiccio esortando in particolare i giovani a non dimenticare mai simili episodi e a vigilare affinché non accadano più.
E’ inoltre intervenuto Piero Beldi, della casa della Resistenza di Fondotoce. Carmelo Ardizzoia di Barengo, Frediano Bagnati (18 anni) panettiere di Bellinzago, Adriano Barbero (18), operaio di Bellinzago, Ernesto Bovio (22) contadino di Bellinzago, Benammi Miglio (15) operaio di Bellinzago, Ernestino Boschi (17) garzone di macelleria di Novara, Piero Sassoni (32), rilegatore di Novara, Mario Tosi (18) operaio di Bellinzago, Luigi Prandi (21) operaio meccanico di Bellinzago, Luigi Vandoni (19) di Bellinzago, sono i nomi dei Dieci Martiri che sono stati pronunciati durante le celebrazioni in un commosso ricordo.
Le loro immagini, poste sul monumento di via Pontida, tramandano il ricordo del loro sacrificio alle future generazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Oltre ai consueti appuntamenti conviviali, che sempre riscuotono un buon...