Corriere Valsesiano > Attualità > Fobello: ricordando Placido Bigliotti
Attualità Alta Valle -

Fobello: ricordando Placido Bigliotti

Il suo amore verso gli animali lo ha portato a diventare il pastore per antonomasia

Martedì 22 gennaio sono stati celebrati i funerali di Placido Bigliotti, mancato all’età di 87 anni mentre era ospite della Casa di Riposo di Valduggia dove ha trascorso l’ultimo periodo della sua vita, dopo tanto lavoro e tanta fatica.
Nato in frazione S. Maria, fin da piccolo non si può dire abbia avuto vita facile: disagi, privazioni, indigenza, tanto lavoro perché ai suoi tempi si cominciava già da bambini ad aiutare in casa: accudire gli animali, raccogliere la legna e il fieno, pulire la stalla e tante altre piccole incombenze.
Il suo amore verso gli animali lo ha portato a diventare il pastore per antonomasia, conosciuto da tanti che lo associavano all’alpe Selle dove trascorreva l’estate circondato da capre, pecore, mucche, asini, maiali, oche.
Cordiale e socievole, amava la compagnia e, quando scendeva in paese per la spesa, si fermava volentieri all’osteria per condividere qualche bicchierino e intonare le sue canzoni preferite.
Nel periodo della transumanza, il bagagliaio della sua macchina diventava rifugio di galline, capretti, agnellini, maialini da portare verso l’alpeggio. Poco tempo fa, qualcuno ha postato su facebook una sua bellissima foto che lo ritrae con lo sguardo rivolto verso il cielo. Ora da lassù ci auguriamo che volga lo sguardo verso di noi.
Ti salutiamo Placido, sei stato un tassello importante della nostra storia.
Continuiamo a ricordarlo con stima e affetto.
Ai suoi familiari le condoglianze della nostra comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Appuntamenti di carnevale sabato 2 marzo: alle 12,15 distribuzione della...