Corriere Valsesiano > Attualità > Borgosesia: pista d’atletica, a fine aprile ripresa dei lavori
Attualità Borgosesia -

Borgosesia: pista d’atletica, a fine aprile ripresa dei lavori

A fine maggio prevista la conclusione

Dopo mesi di attesa, con continui slittamenti dell’apertura del cantiere, in aprile saranno ufficialmente ri-avviati i lavori per il rifacimento dell’anello della pista di San Secondo, a Borgosesia. Secondo il progetto iniziale, i lavori di ristrutturazione avrebbero dovuto essere completati entro l’inverno scorso, rendendo agibile la pista già nel mese di dicembre; tuttavia, a causa di un’incomprensione con la ditta aggiudicataria dei lavori, che non disponeva del capitale adatto per finanziare la rimozione del manto, la riapertura del cantiere era stata rimandata ad aprile 2019.
Il cronoprogramma dei lavori presentato dall’impresa di costruzione prevede la predisposizione della ripresa degli interventi per la seconda settimana di aprile; l’allestimento del cantiere terminerà con l’arrivo di tutti i materiali necessari la settimana successiva; dal 29 aprile inizieranno i lavori effettivi di rimozione del manto grezzo presente a cui seguirà immediatamente la stesura del nuovo fondo di tartan. Si hanno buone speranze di credere che entro il 24 maggio la ristrutturazione della pista, comprendente anche la sostituzione dei cordoli e la realizzazione delle linee delle corsie, sarà ultimata e che l’impianto ricominci a essere agibile dai primi di giugno.
Durante tutto questo periodo, per ovvie ragioni, la pista di atletica rimarrà chiusa al pubblico. Per coprire le spese di completa rimozione del manto della pista e il successivo rifacimento del fondo in tartan, si è dovuta apportare una variante al quadro economico del progetto ed è stato necessario utilizzare 60mila euro tra quelli che erano i fondi di risparmio gara.
Accanto ai lavori di riqualificazione dell’anello, sarà avviato nei prossimi mesi un progetto di ristrutturazione degli spogliatoi a disposizione di chi usufruisce della pista e del campo di San Secondo.
L’assessore ai Lavori Pubblici Fabrizio Bonaccio ci anticipa che saranno stanziati circa 50mila euro per finanziare quest’opera: «Nel futuro prossimo abbiamo già in mente di investire nella sistemazione degli spogliatoi annessi alla pista di atletica e al campo; le proposte che stiamo valutando riguardano o la demolizione dell’intera struttura con la successiva posa di un prefabbricato o il ripristino del piccolo edificio adibendo metà di esso a magazzino. Inoltre, il prossimo anno ci dedicheremo al rifacimento delle postazioni e degli attrezzi per il salto in lungo e per il salto agli ostacoli per i quali prevediamo una spesa di circa 20mila euro. Tutti questi progetti sono volti a rendere più funzionale e sicura la pista di atletica a chi ne usufruisce, cercando di tenere sotto controllo la sua manutenzione. Per questo abbiamo affidato la gestione del campo di San Secondo per quanto riguarda questioni come la pulizia della pista e il taglio dell’erba all’azienda SESO, per cercare di mantenere questo luogo decoroso».
Bonaccio è molto attento alla sicurezza e alla pulizia del campo, tanto che, ci anticipa, al suo ingresso sarà posizionato un cancello apribile tramite badge che controllerà, grazie anche all’installazione di una videocamera di sorveglianza, il flusso di frequentatori. «Abbiamo già avuto in passato alcuni problemi con gente che entrava in bicicletta o addirittura in motorino o con qualche furbo che ha danneggiato parti della struttura. Un cancello è la soluzione migliore perché permette a chi è veramente interessato di usufruire indisturbato di questo servizio cittadino e a evitare che si compiano atti di vandalismo. I badge per accendere alla pista saranno distribuiti in Comune a Borgosesia e grazie a essi saremo in grado di monitorare chi entra e esce».
E’ inoltre in programma, attorno alla pista, la realizzazione di un sentiero più praticabile che metta in comunicazione via Canova e viale Varallo e che consenta quindi l’accesso a San Secondo più agilmente anche a chi proviene dal viale delle Rimembranze; questa strada, inoltre, sarà dotata anche di rampa per i disabili per permettere la percorrenza a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
«Ancora in fase di «sperimentazione» proprio perché del tutto nuovo...