Corriere Valsesiano > Attualità > Borgosesia: carnevale 2019, un incontro «speciale»
Attualità, Spettacoli Borgosesia -

Borgosesia: carnevale 2019, un incontro «speciale»

Oggi in municipio saranno ufficialmente premiati i vincitori dell’edizione 2019

Appuntamento nella sala consiliare del Comune di Borgosesia, oggi,  sabato 13 aprile alle 11 per un evento speciale: da un lato la premiazione ufficiale dei vincitori dell’edizione 2019 del Carnevale cittadino, dall’altro l’incontro con il viareggino Umberto Cinquini (nella foto), appassionato e pluripremiato costruttore di carri allegorici, nonché autore di un gustosissimo libro che verrà presentato proprio in quella occasione.

«Ho voluto fortemente la presenza di Cinquini» spiega Marco Buonamici, consigliere con delega al Carnevale «perché ha scritto un libro, “Sono solo Mascheroni”, che rappresenta lo spirito che anima tutti noi che siamo appassionati del Carnevale e che ci impegniamo a fondo per creare i carri e le maschere per questa manifestazione. Cinquini ci racconterà la sua storia, la sua gioia per essere riuscito a trasformare la sua passione in una professione che lo riempie di felicità ogni giorno e che alimenta i suoi sogni».

Buonamici ricorda che l’amicizia tra Borgosesia e Viareggio era iniziata cinque anni fa per volere di Gianluca Buonanno: «Fu lui a invitare il presidente del Carnevale di Viareggio, che venne accompagnato dal fratello di Umberto, Stefano Cinquini. I Cinquini sono infatti una famiglia di artigiani specializzati nella creazione di carri allegorici per i Carnevali di tutta Italia, oltre a scenografie teatrali e allestimenti per concerti. In questo ambito è particolarmente apprezzato anche il figlio di Umberto, autore degli allestimenti per il prossimo tour di Jovanotti in giro per le spiagge italiane. Sarà dunque molto interessante» conclude Buonamici «avere qui un artigiano-artista di questa levatura, che è anche una persona molto comunicativa, singolare e interessante, capace di trasferire il suo entusiasmo a tutti coloro che lo ascoltano».

Alla festa del 13 aprile verranno simbolicamente consegnati gli assegni ai vincitori dei premi: 9.200 euro al primo classificato, 8.700 al secondo, 8.300 al terzo, 7.900 al quarto e infine 7.100 al quinto classificato del Palio. Ai gruppi mascherati del Mini Palio: 4.700 a chi si è classificato al primo posto, 4.500 al secondo, 4300 al terzo, 3.900 al quarto.
Dopo questo momento, in cui Cinquini fungerà da «padrino», lo stesso artigiano-scrittore parlerà del suo libro e della sua esperienza; seguirà un rinfresco per tutti i partecipanti.

«Cinquini è solito raccontare che per un appassionato di carri allegorici come lui, vincere il carnevale di Viareggio è come per un calciatore vincere la Champions League» aggiunge Marco Buonamici. «Allora io vi dico che per noi del Carnevale di Borgosesia averlo con noi è come avere ospite un grande calciatore di serie A: invito tutti a partecipare a questo grande evento!»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Francesco Pietrasanta, quaronese, classe 1985, comunica che, sì, scenderà in...